fbpx
retour
#LUXURY

Ondes et Merveilles: l’Alta Gioielleria di Chaumet è un’ode al mare

L’acqua, elemento di cui siamo fatti e che ci circonda, è alla base della nuova collezione Alta Gioielleria di Chaumet. Quella del mare, che si increspa dolcemente sulla superficie, che a volte si infrange sulla sabbia lasciando dei solchi e che altre volte invece l’accarezza morbida. Sempre in continuo movimento. Un compito molto complesso per il brand francese, perchè non è sicuramente facile racchiudere le infinite sfaccettature e sfumature dell’acqua in un singolo gioiello. Da tempo presenti i modelli ispirati alla natura selvaggia e delicata (al Beaux-Arts di Parigi, fino a settembre, sono in mostra i gioielli che nascono studiando il mondo botanico), oggi Chaumet li indaga con naturalezza e grazia. Un terreno nuovo su cui crescere e mutare, proprio come i gioielli presentati, i quali possono essere indossati con totale libertà: i gioielli per il capo si trasformano in spille, i sautoir presentano varie lunghezze e i diamanti da 6,05 carati vengono proposti come anelli strizzando l’occhio ai solitari. Una collezione in movimento, proprio come il mare che Chaumet sta navigando a vele spiegate.

Ondes et Merveilles: l’Alta Gioielleria di Chaumet è un’ode al mare

L’acqua, elemento di cui siamo fatti e che ci circonda, è alla base della nuova collezione Alta Gioielleria di Chaumet. Quella del mare, che si increspa dolcemente sulla superficie, che a volte si infrange sulla sabbia lasciando dei solchi e che altre volte invece l’accarezza morbida. Sempre in continuo movimento. Un compito molto complesso per il brand francese, perchè non è sicuramente facile racchiudere le infinite sfaccettature e sfumature dell’acqua in un singolo gioiello. Da tempo presenti i modelli ispirati alla natura selvaggia e delicata (al Beaux-Arts di Parigi, fino a settembre, sono in mostra i gioielli che nascono studiando il mondo botanico), oggi Chaumet li indaga con naturalezza e grazia. Un terreno nuovo su cui crescere e mutare, proprio come i gioielli presentati, i quali possono essere indossati con totale libertà: i gioielli per il capo si trasformano in spille, i sautoir presentano varie lunghezze e i diamanti da 6,05 carati vengono proposti come anelli strizzando l’occhio ai solitari. Una collezione in movimento, proprio come il mare che Chaumet sta navigando a vele spiegate.